Chi siamo

 

L’associazione nasce quasi quattro anni fa spontaneamente come aggregazione di genitori e famiglie che condividono le stesse esperienze rispetto alle problematiche di Agenesia ed Amputazione degli Arti dei propri figli. 
 
La nostra missione è sostenere ed aiutare le famiglie e promuovere azioni ed interventi in ambito sociale ed istituzionale volti a migliorare la consapevolezza delle famiglie ed aiutarle nelle scelte che portano i bambini ad un percorso di crescita sano e pienamente integrato nel loro contesto sociale. 

IL NOSTRO TEAM

Samuela

Sono la mamma di un bambino molto speciale di nome Giulio. Io e il mio compagno Massimo, ci siamo sentiti disperati e disorientati, quando al momento del parto, abbiamo saputo che Giulio era affetto da agenesia del braccio destro. 
Nessuna istituzione o protocollo medico ci è venuto incontro in quel momento di totale panico. Nei quattro anni successivi, abbiamo incontrato tantissime famiglie che hanno vissuto la nostra stessa esperienza: è stata un’associazione spontanea e piena di entusiasmo che oggi si chiama Energy Family Project. Insieme lottiamo perchè nessuna famiglia debba più affrontare il terrore in un momento che dovrebbe conoscere solo grande gioia. 

Fondatrice di Energy Family Project e Presidente e colonna portante dell'associazione, è il punto di riferimento di tutte le famiglie

Alberto

"Esistono tanti tipi diversi di famiglia, certe famiglie hanno una mamma, certe altre hanno un papà..." così diceva Robin Williams in Mrs Doubtfire, come nel film penso che tutte sono un pò diverse e per questo un pò speciali, noi lo siamo a modo nostro. Essere un genitore solo con due bambini non è semplice, ed è ancora più complicato se tua figlia a due anni ha subito l'amputazione della mano destra nell'ennesimo evento tragico. La vita ci pone continuamente delle sfide, riconquistare un equilibrio e cercare di trasformare gli eventi negativi in qualcosa di positivo è la nostra sfida più grande e noi ci proviamo, con passione, energia, entusiasmo ma anche tanta consapevolezza. Energy Family Project trova una sua collocazione naturale lungo questo nostro percorso, l'incontro in Clinica con Samuela e la condivisione delle esperienze mi ha fatto trovare quello che cercavo e non avevo ancora trovato, altri amici, una grande famiglia con cui condividere un grande progetto.

Riccardo

"Ciao, Io sono Riccardo Prezioso, ho 26 anni e sono un Medico con la passione per le invenzioni!" Riccardo si presenta così sul suo canale YouTube, in realtà di passioni ne ha tante, qui è opportuno citarne almeno un paio, direttamente collegate con Energy Family Project: quella per la progettazione e la stampa 3D e quella per i social media.

E' stato una sorta di meshup tra tutte queste sue passioni che, quando ha conosciuto dai media la storia di Giulio, lo hanno portato a creare la rubrica "Protesi e Stampanti 3D", rubrica che ha fatto da catalizzatore ed incubatore per idee e progetti che hanno l'obiettivo di creare tecnologie per la realizzazione di ausili low cost per i nostri bambini.

Riccardo supervisiona dal punto di vista medico le attività relative al protocollo nascite e alle linee guida fisioterapiche, è inoltre impegnato in prima persona nel progetto pent4silea per lo sviluppo delle tecnologie per le nuove protesi.